Cappellacci di zucca

6,90
Isole Escluse

Minimo 2 prodotti

Cappellacci di zucca
6,90
Isole Escluse

Minimo 2 prodotti

La zucca è considerata un ortaggio povero e modesto, spesso, ingiustamente, esclusa dai ricettari d’arte culinaria.

Negletta dai più, diventa protagonista indiscussa di due ricette principesche che continuano a nobilitarne il destino: i tortelli mantovani e i cappellacci ferraresi. Fu proprio alla corte dei Gonzaga a Modena e in quella degli Estensi a Ferrara che vennero create le punte di diamante della zucca. Mantova e Ferrara condividono quest’antica ricetta, seppure con le dovute differenze locali. Il ripieno dei primi è arricchito dalla presenza di due prodotti tipici del territorio lombardo quali mostarda e amaretti. Il vero segreto consiste nella varietà e nella qualità della zucca, il cui sapore deve risaltare senza essere dominante. La consistenza del ripieno deve essere morbida, con un gusto tondo, ricco di contrasti tra il dolce della zucca, il salato del formaggio e l’aroma pungente della noce moscata. Una volta farcito, ogni quadrato viene chiuso a triangolo sul ripieno e arrotolato intorno al dito per dargli la forma tipica del cappellaccio. Il nome primitivo di tortelli venne cambiato infatti in cappellacci, italianizzazione di “caplaz”, nome locale del cappello di paglia a tesa larga, tipico dei contadini della pianura padana, che descrive la forma di questo tortello.

Ingredienti della sfoglia: farina 00, uova fresche.

Ingredienti del ripieno: zucca, Parmigiano Reggiano 48 mesi, pecorino romano, uova fresche, amaretti.

Conservazione: conservare in freezer -18° C fino al momento della cottura.

Preparazione: cottura in acqua salata al raggiungimento del bollore per 4 min. ca., condire a piacere.

Confezione: 250 gr. – consigliato per 2 persone.

Categoria:

100% Pagamenti sicuri

Pasta e sughi fatti a mano

Prodotti artigianali altamente selezionati

Spedizione sicura

Privacy Preference Center